Google cambia algoritmo per le ricerche, premiato l’original reporting

0
34

Il motore di ricerca più famoso del web si aggiorna ancora, stavolta lo fa in merito all’algoritmo che stabilisce quali notizie devono apparire per prima durante le ricerche.
A quanto pare ora saranno premiati coloro che riusciranno a raccontare le informazioni per primi. I lettori potranno quindi risalire alle notizie originali, al di là poi di tutti gli altri siti web che ne hanno in seguito riportato la notizia. Ecco le parole di Richard Gingras, VP News di Google sul blog ufficiale:
“Un aspetto importante nella copertura di una notizia che vogliamo rendere disponibile agli utenti è il cosiddetto original reporting, un compito che richiede tempo, impegno e risorse da parte di chi pubblica la notizia originale. Alcune storie possono avere un’importanza notevole in termini di potenziale impatto sul mondo, ma allo stesso tempo essere molto difficili da costruire, richiedendo un grande sforzo investigativo da parte dei giornalisti per scoprire i fatti e trovare le fonti. Queste sono solo alcune delle ragioni per cui puntiamo a sostenere l’impegno dell’industry in materia ed a garantire agli utenti accesso alle notizie più autorevoli. In un mondo come quello di oggi in cui le notizie si susseguono rapidamente, non sempre una storia originale resta a lungo al centro dei riflettori. Molti articoli, inchieste, interviste esclusive o altre notizie possono avere una rilevanza tale da riuscire a generare un grande interesse da parte di altre testate, dando seguito a successive inchieste di approfondimento. Ci auguriamo che gli aggiornamenti attuati per migliorare l’original reporting consentano alle persone di avere una maggiore comprensione dei cambiamenti che avvengono nelle loro comunità e degli argomenti che ruotano intorno ad esse. Offrire a tutti un migliore accesso alle fonti originali in campi diversi – dal cinema allo sport, dalla musica agli scoop sulle celebrity fino al giornalismo più serio e autorevole dietro le inchieste su #MeToo, Panama Papers e la crisi degli oppioidi – significa aiutare le persone a essere sempre informate sulle notizie che reputano più importanti”.
Fonte: InvestireOggi.it
Leggi l’articolo

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here