Pensioni “quota 100” : la carica dei 660mila potenziali beneficiari. Ecco l’identikit

0
55

Potrebbero essere 660mila i beneficiari dell’introduzione di «quota 100» con 62 anni di età, abbinata all’uscita a 41,5 anni di contributi a prescindere dall’età. Nel 2017 i ritiri anticipati nelle principali gestioni Inps sono stati 153.541. Esaminando anche l’ipotesi più prudente allo studio le uscite sarebbero più che raddoppiate: + 129%.Secondo le simulazioni elaborate da Tabula, guidata da Stefano Patriarca, l’ipotesi “quota 100” con 62 anni di età potrebbe avere circa 350mila beneficiari il primo anno con una spesa di 8,5 miliardi e circa 11 miliardi a regime. “Quota 100” con 62 anni di età sommata alle uscite a 41,5 anni costerebbe secondo Tabula 13 miliardi nel 2019. Cifra che salirebbe a regime a 20 miliardi. A beneficiare della nuova misura sarebbero soprattutto uomini del Nord entrati precocemente nel mondo del lavoro, che hanno lavorato in modo stabile e continuativo.Attualmente la metà dei titolari di pensioni anticipate risiede al Nord (20% in Lombardia), uno su 5 al centro e il resto al Sud.
Fonte: Il Sole 24 ore
Leggi l’articolo

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here