Rider, Di Maio risponde a Foodora: non accettiamo ricatti

0
124

Il ministro del Lavoro: “Finalmente si parla dei diritti dei rider”. La replica dell’Ad di Foodora: “Tutela è la nostra priorità. Se la bozza fosse confermata non ci sarebbe speranza per il settore di restare in piedi”. Salvini: “Totale sostegno a Di Maio”.
“Sono contento che finalmente si inizi a parlare dei diritti dei rider e di tutti i ragazzi che lavorano per le piattaforme digitali”: con queste parole il ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio, in un post su Facebook, ha risposto alle dichiarazioni dell’amministratore delegato di Foodora Italia sulla bozza del “Decreto Dignità”. L’ad della società di food delivery, Gianluca Cocco, intervistato dal Corriere della Sera, aveva detto che se la bozza fosse confermata, “non ci sarebbe alcuna speranza per il settore di restare in piedi”.
Fonte: tg24.sky.it
Leggi l’articolo

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here