Buste paga, dal primo luglio stop al pagamento in contanti

0
97

Obbligo tracciabilità dello stipendio previsto dalla legge di Bilancio. Una misura pensata per prevenire gli abusi. Le retribuzioni, per evitare sanzioni, vanno corrisposte via bonifico, strumenti di pagamento elettronico, pagamenti in contanti allo sportello, assegni.
Stop alla busta paga in contanti. Dal prossimo primo luglio, infatti, scatta l’obbligo della tracciabilità dello stipendio previsto dalla legge di Bilancio. Obbligo che non riguarda i rapporti di lavoro con la P.a. e i lavoratori domestici come colf, baby sitter o badanti.
Fonte: Tg24.sky.it
Leggi l’articolo

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here