Renzi: dall’anno prossimo Ires e Iri al 24%. Abbasseremo i costi del lavoro

0
1075

Sul lavoro continueremo ad abbassare le tasse, il prossimo anno porteremo l’Ires al 24% per le società di capitale ma anche al 24% l’Iri per le
società di persone. E sugli autonomi ci sarà un intervento per dare certezze ai giovani». Così il premier Matteo Renzi a Rtl. Torna nell’intervista mattutina anche uno dei temi al centro del vertice intergovernativo Italia-Germania di ieri, la ricostruzione post terremoto. «I soldi ci sono poi se mancano si prendono utilizzando tutte le flessibilità europee, non mi preoccupo di questo, il punto chiave è controllare centesimo per centesimo e fare progetti seri». Renzi ai microfoni ricorda di aver detto ad Angela Merkel «i soldi che ci servono ce li prendiamo ma è fondamentale fare bene».
La «vera» questione per il presidente del Consiglio «è il tema della prevenzione. Vorrei chiedere un impegno a tutti: dobbiamo diventare più bravi». Renzi chiede ancora unità sul post terremoto e evidenzia la necessità di lavorare per mettere in sicurezza gli edifici. «Occorre fare miglioramenti antisismici. Perciò vorrei coinvolgere tutte le forze politiche su questo progetto “Casa Italia”, possiamo metterci tutti insieme e remare nella stessa direzione», afferma il premier. «Dobbiamo dire come spendiamo i soldi e voglio mettere i migliori a gestire il progetto “Casa Italia”. Litighiamo sulle riforme, su tutto, ma su questo progetto per tenere in ordine il nostro futuro possiamo fare un grande patto nazionale?», si chiede Renzi. «Spero che le forze politiche accolgano questo appello. Di sicuro lo accoglieranno i cittadini».
Leggi l’articolo
Fonte: Il sole 24 ore

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here