Referendum, Renzi ribadisce: senza voti della destra non si vince

0
232

Il referendum non è il congresso Pd» e «saranno decisivi i voti della destra, perché mentre Pd e centrosinistra avranno una stragrande maggioranza a favore, il centrodestra in modo incomprensibile si è schierato per il No». Così il premier Matteo Renzi, aprendo oggi la campagna referendaria in due interventi a Perugia e a Firenze, ha risposto alle critiche della minoranza Dem, insorta dopo l’intervista al Foglio in cui il premier dichiarava che «il referendum si vince anche a destra». «Un autorevole esponente della minoranza Pd – ha raccontato Renzi – mi ha criticato perché voglio prendere i voti di destra. Sì, forse è per questo che si chiama minoranza, io vorrei chiamarmi maggioranza. Se non prendi il voto degli altri ti chiami minoranza, io voglio essere maggioranza e cambiare le cose». Il presidente del consiglio ha anche commentato la mozione di ritiro della candidatura di Roma alle Olimpiadi approvata oggi in Campidoglio dall’assemblea presieduta da Virginia Raggi. «Il No definitivo alle Olimpiadi è legittimo – ha detto – ma certo si fa una figuraccia a livello internazionale perché era una decisione presa. Ma quello che è sconvolgente non è la decisione, discutibile, bensì dire che non si fanno perché c’è il malaffare. Ma un politico serio ferma i ladri, non le opere pubbliche. Migliaia di posti di lavoro vanno persi sull’altare della rassegnazione».
Leggi l’articolo
Fonte: Il sole 24 ore

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here