Lavoro: la crisi ha colpito 13 milioni di persone. 1 su 3 in sofferenza

0
371

Una persona su 3 in età lavorativa, nel 2013, ha conosciuto forme di sofferenza e insicurezza occupazionale.
Parliamo di quasi 13 milioni di donne e uomini (+42,6% sul 2008) che hanno un lavoro instabile, che hanno subito una riduzione di orario o lo hanno perso. Sono questi i risultati di un corposo e drammatico rapporto della Uil dal titolo: “No Pil? No Jobs”.
Un milione di posti di lavoro, oltre la metà dei quali nel lavoro dipendente (567 mila), è sparito nei 6 anni di crisi tra il 2008 e il 2013. Il tasso di disoccupazione passa dal 6,7% del 2008 al 12,2% nel 2013, quello giovanile dal 21,3% del 2008 al 40% nel 2013, mostrando un numero di senza lavoro quasi raddoppiato.

Fonte: RaiNews.it

 

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here