Apprendistato: niente contributi per tre anni

0
823

Slitta alla giornata di oggi, o al massimo domani, la presentazione del maxiemendamento del Governo al disegno di legge sulla Stabilità attualmente all’esame della commissione Bilancio del Senato. Gli ultimi aggiustamenti, stando alle notizie che filtrano da Palazzo Chigi, riguardano le agevolazioni per le imprese che assumono. Nella bozza figurano pure interventi in favore del trasporto pubblico locale e degli ospedali e misure per velocizzare i pagamenti alle aziende fornitrici delle pubbliche amministrazioni.

ASSUNZIONI CONVENIENTI
Nel maxiemendamento il Governo dovrebbe inserire una disposizione che consente alle imprese di non pagare contributi in busta paga per i primi 3 anni nel caso di attivazione di un contratto di apprendistato. La misura si applicherebbe alle aziende che occupano un numero di dipendenti non inferiore a 9 unità e garantirebbe, soprattutto al Sud e in Campania, un concreto rilancio dell’occupazione andando a incidere su uno dei costi fissi più difficili da sopportare per le imprese. Per gli anni di contratto successi al terzo l’aliquota contributiva si ferma al 10 per cento.

CAMBIA IL PART TIME
Un’altra misura allo studio prevede facilitazioni per la stipula di contratti in formula part time. Si autorizza la contrattazione individuale, sempre nel rispetto dei limiti fissati dagli accordi collettivi, per quanto riguarda aspetti come l’orario della prestazione lavorativa e alcune variazioni relative alle mansioni da svolgere.

Fonte: Il Denaro.it

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here